Shooto a Reutlingen - i risultati

Lo scorso fine settimana ha rappresentato una grande pietra miliare per lo Shooto tedesco. Sotto gli occhi attenti di Martijn de Jong (Glory, Shooto Europe), Rumina Sato (Japan Shooto Association), Takashi Ouchi (Japan Shooto Assocation), Tadahi Yokoyama (International Shooto Commission) e Kazuhiro Sakamoto (Sustain, Professional Shooto Japan), Peter Angerer e il Top Team tedesco hanno ospitato la quarta edizione dei Campionati Europei di Shooto per dilettanti e il Gala dello Shooto professionistico".RE DELLO SHOOTO". L'evento è stato trasmesso in diretta mondiale su Sportdeutschland.TV e ha portato combattenti, squadre e ufficiali di gara da 7 paesi a Reutlingen nella Wittumhalle, dove i preliminari dei Campionati Europei hanno dominato l'azione a partire dalle 14.00.

Alle 19.00, tutti i 10 combattimenti finali si sono svolti come undercard dei sei combattimenti professionali di alto livello nel pre-programma di SHOOTO KINGS VIII: Samurai Spirit. La prestazione dei tiratori tedeschi è stata particolarmente soddisfacente. Delle 10 finali, la maggior parte delle quali a livello internazionale, gli atleti tedeschi ne hanno vinte 9, dimostrando così in modo impressionante che la Germania è nel frattempo cresciuta fino a diventare la roccaforte assoluta dello Shooto nel continente. Particolarmente degna di nota è la prestazione delle squadre tedesche Stallions Gym Stuttgart, Munich MMA, Combat Center Lüneburg e Renzo Gracie Hamburg, che non solo sono tra le palestre di Shooto più attive in Germania, ma hanno anche inviato un chiaro segnale, attraverso il successo dei loro atleti, che la Germania è ormai diventata la "nazione dello Shooto" in Europa.

Risultati 18° Campionato Europeo Shooto 2019

I combattimenti professionali di SHOOTO KINGS hanno davvero entusiasmato. Nella Wittumhalle ben riempita, non solo i delegati della delegazione giapponese di Shooto hanno avuto il loro tornaconto, ma anche il pubblico si è unito con entusiasmo ai combattimenti e ha assistito a sei avvincenti combattimenti professionali di Shooto, difficili da battere in termini di emozioni.

Oleg Bernc (Renzo Gracie Hamburg) vs. Jonathan Estedt (German Top Team)

Dopo la sua brillante prestazione a "We Love MMA 47", recentemente a Düsseldorf, contro il brasiliano Rainier da Silva Maia, Oleg si è presentato a questo duello con il vento in poppa e all'inizio sembrava che la vittoria del lottatore di Amburgo sarebbe stata rapida quando ha portato Jonathan sull'orlo della sottomissione con una stretta ghigliottina. Ma l'uomo di Reutlingen è rimasto calmo ed è sfuggito alla morsa. Mentre Oleg ha mantenuto la pressione nel primo round, soprattutto con il ground-and-pound, Jonathan è entrato sempre meglio nell'incontro e ha controllato il gioco posizionale verso la fine del round. L'eroe locale ha poi ottenuto una stretta triangolazione nel secondo round per mettere Oleg al tappeto dopo 1:02 minuti. Con questo risultato, Jonathan migliora il suo record professionale a 2-1 e dimostra di essere uno dei talenti emergenti nella divisione dei pesi welter.

Jonathan Estedt (German Top Team) sconfigge Oleg Bernc (Renzo Gracie Hamburg) dopo 1:02 minuti nel secondo round per sottomissione tramite Triangle Choke

Bestare Kicaj (Stikezone Zurigo/Svizzera) vs. Tanja Angerer (A-Team Martial Arts)

Questo duello di catchweight -50 kg era un incontro molto atteso nelle MMA femminili nel mondo di lingua tedesca e l'incontro ha mantenuto quanto promesso in anticipo. Mentre Bestare ha dominato nei round 1 e 2 con il suo fortissimo attacco e ha avuto i colpi migliori, è stata l'esperienza e il forte Jiu-Jitsu di Tanja a far pendere l'ago della bilancia in questo incontro. Nel terzo round, Tanja ha messo in seria difficoltà la svizzera con un armbar nella lotta a terra. Bestare è riuscito a sfuggire brevemente all'armbar, ma solo per essere costretto ad arrendersi un secondo dopo in un armbar ancora più profondo. Con questa vittoria, Tanja ha dimostrato in modo impressionante di essere una delle più forti combattenti europee in questa categoria di peso e si è già manifestato l'interesse per un altro combattimento da parte sua a Shooto in Giappone.

Tanja Angerer (A-Team Martial Arts) sconfigge Bestare Kicaj (Strikezone Zurich/Svizzera) dopo 2:15 minuti nel terzo round per sottomissione via armbar

Enrico di Gangi (Iron Lion/Italia) vs. Amin Aichele (German Top Team)

Enrico ha fatto il suo debutto professionale con questo duello. Il due volte campione europeo di Shooto ha mostrato un'ottima preparazione ed esplosività in questo duello contro l'eroe locale Amin. Dopo gli iniziali accenti in piedi di Amin, Enrico ha rapidamente portato il combattimento a terra e ha preso le spalle di Amin in modo perfetto, dove è stato in grado di terminare l'incontro con un RNC dopo soli 2:50 minuti nel primo round. L'impressionante debutto dell'italiano ha dimostrato che sicuramente vedremo molto di più del palermitano in futuro.

Enrico di Gangi (Iron Lion/Italia) sconfigge Amin Aichele (German Top Team) dopo 2:05 minuti nel primo round per sottomissione tramite RNC.

Emanuele Zardo (Iron Lion/Italia) vs. Sven Fortenbacher (German Top Team)

Il campione del mondo di shidokan Sven ha dovuto affrontare l'esperto italiano Emanuele. Ma l'eroe locale di Reutlingen ha giocato abilmente sui suoi punti di forza e ha dominato l'azione sia in piedi che a terra. Verso la fine del primo round aveva già messo Emanuele in serio pericolo con una RNC, ma l'italiano si è salvato per la campana. Il secondo round è iniziato come il primo e Sven ha mostrato in modo impressionante un gioco molto completo. Verso la metà del secondo round, ha nuovamente combattuto la schiena dell'italiano e ora non ha lasciato che accadesse nulla. Emanuele non ha avuto altra scelta nella RNC se non quella di fare tap-out e abbandonare l'incontro. Una vittoria importante per Reutlinger, che ha così migliorato il suo record professionale a 3-1 e sembra diventare sempre più forte ad ogni incontro.

Sven Fortenbacher (German Top Team) sconfigge Emanuele Zardo (Iron Lion/Italia) dopo 2:50 minuti nel secondo round per forfait via RNC

Iryna Godynets (Godynets Dojo/Ucraina) vs. Judith Ruis (Budokeller Bonlanden)

Judith cercava una sfida in questo incontro e Iryna le ha offerto esattamente questo. L'ucraina è stata un fuoco di paglia fin dall'inizio ed è stata in grado di sferrare pugni chiari. Per un breve periodo è sembrato che Judith avrebbe trovato qui la sua campionessa, quindi ha fatto l'unica cosa giusta e ha portato l'incontro dal clinch al suolo. Lì, la pluricampionessa tedesca era completamente nel suo elemento e ha costretto Iryna ad arrendersi con una presa al collo. Una vittoria importante per Judith, che le dà una spinta dopo la sconfitta contro King Reina in Giappone e allo stesso tempo la raccomanda per ulteriori incontri in Giappone.

Judith Ruis (Budokeller Bonlanden) sconfigge Iryna Godynets (Godynets Dojo/Ucraina) dopo 3:03 minuti nel primo round per sottomissione attraverso una manovella al collo.

Daniel Huchler (FightFever Bruchsal) vs. Selvin Ramcilovic (German Top Team)

Questo incontro riguardava il titolo tedesco professionistico vacante nella Shooto ed entrambi i lottatori erano motivati fino alla punta dei capelli. E Daniel ha dimostrato di voler davvero riportare la cintura a Bruchsal. Dopo forti attacchi da parte di Selvin in posizione eretta, il Reutlinger tenta un doppio takedown, ma nella mischia Daniel prende la schiena di Selvin e attacca per quasi tutto il round da posizione dominante. Tuttavia, Selvin si difende abilmente e riesce a evitare i danni. Nel secondo round, Selvin è di nuovo in posizione eretta, prima di rompere il clinch con un armbar volante, che Daniel riesce a evitare. Entrambi i pugili tornano in piedi e Selvin contrasta un tiro di Daniel con un duro calcio al ginocchio, ma viene comunque portato a terra e immediatamente Daniel ottiene il sorprendente armbar con un'azione da libro illustrato. Felicissimo, riceve la cintura di campione Shooto come vincitore ed è il nuovo re di questa categoria di peso in Germania.

Daniel Huchler (FightFever Bruchsal) sconfigge Selvin Ramcilovic (German Top Team) dopo 3:44 minuti nel secondo round per sottomissione tramite armbar.

 

Facebook
Twitter
it_ITItaliano
Scorri in alto